Entrate - Concorso tirocinanti, USB scrive al direttore dell'Agenzia

Roma -

A conclusione dell'ultima procedura selettiva per l'assunzione di nuovi funzionari, torniamo a scriverle perché sia fatta chiarezza sul destino dei colleghi tirocinanti che, al termine della prova finale, sono stati dichiarati idonei non vincitori del concorso in oggetto.

Questi colleghi hanno dato prova delle loro capacità e della loro preparazione superando due prove scritte e sostenendo un tirocinio teorico-pratico della durata di sei mesi negli uffici dell’Agenzia e superando un'ultima prova orale particolarmente complessa.

Più volte abbiamo sottolineato quanto ci risulti incomprensibile una scelta concorsuale in cui si rischia, dopo un percorso di questo genere, di disperdere un patrimonio umano che risulterebbe prezioso per l'Agenzia delle Entrate.

Crediamo sia interesse anzitutto dell'amministrazione trovare una soluzione coerente e omogenea sul territorio nazionale volta all'assunzione di tutti gli idonei e auspichiamo quindi che si operi in tal senso.

Chiediamo che si faccia comunque presto chiarezza sulla sorte di tutti, idonei e vincitori, affinché non si susseguano voci contraddittorie o prive dell'attendibilità che può provenire solo dalla stessa Agenzia delle Entrate.

Concludiamo con l'auspicio che in futuro siano adottate scelte concorsuali meno ardue, proporzionate al ruolo e ai compiti pur delicati che i nuovi funzionari sono chiamati a svolgere, coerentemente con quanto è stato fatto in altri casi, anche recentemente.

Cogliamo l'occasione per augurarle buon lavoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni