Entrate, Fondo 2018: firmato accordo sulla ripartizione delle risorse

Roma -

Si é concluso da poco il confronto con  l'Amministrazione che ci ha portati alla sigla di un accordo sui criteri di ripartizione delle risorse economiche del Fondo 2018. Un confronto lungo e complesso, che ha comportato più incontri con la Parte pubblica per dirimere alcuni importanti punti di trattativa.  

In breve alcuni tra i principali:

1) L'accordo siglato recepisce quanto sostenuto da USB in queste settimane di trattativa, ovvero lo stralcio del punto 5, che prevedeva l'applicazione dell'articolo 78 del CCNL Funzioni Centrali. 
Vale la pena ricordare che l’articolo 78 stabilisce che il premio individuale sia assegnato ai dipendenti “che conseguano le valutazioni più elevate, secondo quanto previsto dal sistema di valutazione dell’amministrazione” ricevendo “una maggiorazione del premio individuale … che si aggiunge alla quota di detto premio attribuita al personale valutato positivamente sulla base dei criteri selettivi. La misura di detta maggiorazione non potrà comunque essere inferiore al 30% del valore medio pro-capite dei premi attribuiti al personale valutato positivamente”.
Come USB siamo pertanto soddisfatti di esser riusciti a neutralizzare l'applicazione di un articolo ingiusto del contratto.

2) Attività esterna e MUV:  é stata trovata una soluzione positiva per la questione del riconoscimento economico dell'attività esterna, scaturita da "nota sul MUV" del dicembre 2017. L'attività esterna (accessi brevi, ispezioni, verifiche) verrà valorizzata attraverso un tempo unitario medio, senza differenziazione tra luogo di svolgimento delle attività (in esterna o in ufficio).
Questa soluzione é un compromesso che sblocca un problema sentito dal personale e che pareva non avere sbocchi.

3) Allargamento della platea dei lavoratori che percepiranno la performance individuale equiparando le assenze a presenze in servizio anche con riferimento all’istituto delle ferie solidali per accudire i figli, dei congedi parentali, della malattia del figlio, delle donne vittime di violenza e delle ore utilizzate per le terapie salvavita.

4) Salvaguardia della  quota di produttività collettiva pari in termini percentuali a quella corrisposta con riferimento all’FPS 2017.


Infine nella giornata di oggi abbiamo ribadito in piena solitudine  altre nostre rivendicazioni rispetto i criteri di ripartizione del Fondo:

- Agire sui parametri di produttività individuale, cercando per lo meno di ridurne la forbice;
- in merito alla produttività collettiva,  equiparare almeno la prima e la seconda Area;
- corrispondere la produttività anche ai colleghi che hanno subito sanzioni disciplinari. L'accordo recepisce parzialmente quanto richiesto, prevedendo il limite dei 5 giorni di sospensione quale soglia oltre la quale non corrispondere gli emolumenti economici.


Segue nota all'accordo.

USB - Esecutivo Nazionale Agenzie fiscali 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati