Piemonte - Tirocinanti, RdB chiede la convocazione alla Dr Entrate

Torino -

La scrivente Organizzazione Sindacale scrive in merito alla prossima e probabile assunzione dei vincitori e degli idonei del concorso a 1180 funzionari di terza area – fascia retributiva F1 – che avverrà presumibilmente al termine del periodo di tirocinio prolungato.

 

Leggi tutto qui di seguito e scarica in fondo alla pagina la nota inviata da RdB.


Torino, 6 novembre 2009

Al Direttore Regionale Agenzia delle Entrate Piemonte

Dr. Vincenzo Palitta

E p.c.

Al Responsabile delle relazioni sindacali

Dr. Salvatore Sajeva

Torino

La scrivente Organizzazione Sindacale scrive in merito alla prossima e probabile assunzione dei vincitori e degli idonei del concorso a 1180 funzionari di terza area – fascia retributiva F1 – che avverrà presumibilmente al termine del periodo di tirocinio prolungato. Tirocinio prolungato che si è posta come soluzione-ponte  atta a garantire continuità al rapporto di lavoro degli ex-tirocinanti.

L’RdB, nel corso dell’ultimo anno,  ha seguito con notevole interesse l’evolversi delle vicende riguardanti i lavoratori e le lavoratrici impegnati nella procedura concorsuale predetta. Da ciò consegue che, nonostante la soddisfazione già espressa per l’orientamento ragionevole adottato dai vertici dell’Agenzia in merito alle prossime assunzioni, la presente Organizzazione Sindacale non possa esimersi dall’individuare alcune criticità intrinseche a questa fase di indeterminatezza costituita dal tirocinio prolungato. Fra queste, allo stato attuale, la mancanza di informazione riguardo le assegnazioni definitive dei lavoratori e lavoratrici  nelle diverse sedi dell’Agenzia dislocate nel territorio del Piemonte.

Pertanto l’RdB, su impulso di molti lavoratori e lavoratrici, chiede di essere portata a conoscenza di quanto segue:

- criteri di gestione del personale che verranno adottati  per allocare nelle diverse sedi dell’Agenzia le singole unità lavorative (es. posizione in graduatoria, conferma dell’attuale sede di tirocinio, residenza, ecc.);

- possibilità o meno per il singolo lavoratore o lavoratrice di esprimere una preferenza potenziale sulla sua futura sede di lavoro (compatibilmente con altre dinamiche, quali la mobilità  regionale).  Si chiede, inoltre, con particolare sollecitudine;

- che si comunichi, in tempi brevi (possibilmente entro la fine del mese di novembre), ai lavoratori e lavoratrici interessati dalle prossime assunzioni,  la loro assegnazione di sede definitiva.

Questo ultimo punto appare una necessità stringente per tutti i colleghi e le colleghe ex-tirocinanti: la possibilità di conoscere tempestivamente  la destinazione di sede, permetterebbe  una giusta conciliazione  fra organizzazione dei tempi di vita (es. affitti di casa pendenti, ricerca di nuova abitazione ecc.) e di lavoro dei singoli individui; rappresenterebbe, inoltre, un “indennizzo” e un attestato di stima per tutti coloro che, pur in posizione precaria, hanno contribuito incessantemente, con il proprio lavoro, a dare un’immagine moderna ed efficiente dell’ Amministrazione finanziaria.

La scrivente O.S.  in attesa di Vostra celere risposta o convocazione  in merito alle questioni sopra esplicitate coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

p.RdB Federazione Pubblico Impiego Agenzie Fiscali Piemonte

f.to Francesco De Palma

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni