Emilia Romagna - Dogane, mobilità forzata, cambio turni con un preavviso di un paio di giorni

Bologna -

Si dice che al peggio non c'è mai fine e le Dogane di Bologna vogliono vedere se qualcuno riesce a batterle.

 

Con una "disposizione di servizio" emessa lunedì in tarda serata si spostano lavoratrici e lavoratori nei capi opposti della città di Bologna, gli si cambia turno ed orario di lavoro con affiancamenti a cominciare dal mercoledì successivo.

 

Tre giorni, e per qualcuno anche meno considerando che si lavora in turni e magari non si leggono subito le come se i lavoratori non avessero una vita personale e dei diritti.

 

Alle organizzazioni sindacali neanche un'informativa, non diciamo preventiva, ma neppure contestuale. Bisogna essere avvertiti dai lavoratori deportati senza avviso.

 

Noi abbiamo immediatamente impugnato l'atto e richiesto l'apertura di una concertazione perchè riteniamo corretto far turnare tutti coloro che ne facciano richiesta ma c'è modo e modo di fare le cose con tempi e trasparenza nelle procedure.

 

Ma cosa siamo mandrie da portare al pascolo prendendole a bastonate?!?

 

Se la direzione non darà immediata risposta alla nostra richiesta chiederemo l'intervento della Direzione Regionale per il rispetto dei lavoratori, delle norme sulla mobilità e dell'orario di lavoro.

 

Ai lavoratori diciamo di tenersi pronti per la mobilitazione e la lotta in difesa dei nostri diritti.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni