Rilevazione delle esperienze professionali. A cosa servira? Sospendiamo le procedure fino al 27 febbraio

Bologna -

A cosa servirà? E’ la domanda che più sentiamo fare ai lavoratori. Si ha coscienza che sia qualcosa di importante, molti sentono puzza di bruciato, alcuni malignano guardando il Memorandum, altri sperano in riconoscimenti professionali fin qui sempre tenacemente negati.

E’ corretto chiedere ai lavoratori quest’autorilevazione formale senza dire nulla sulle finalità? Impegnarli in un processo della cui importanza si ha solo il sentore senza far conoscere prima il progetto?

Al di là delle presunzioni, lo abbiamo chiesto alle Dre dell’Emilia Romagna e della Liguria, le uniche 2 regioni che, insieme all’Abruzzo, abbiano finora inaugurato la procedura.

E siccome nonostante tutto siamo tenaci, Rdb rinnoverà la domanda anche al primo incontro di livello centrale previsto per martedì 27 febbraio.

Per questo, fino a tale data, come già fatto con i lavoratori della Liguria, invitiamo anche i lavoratori dell’Emilia Romagna a sospendere l’applicazione della procedura.

Ma è così pericoloso essere chiari in questa storia?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati