Toscana - USB incontra il sindaco di Lucca, immobile per Agenzia Entrate e Territorio

Lucca -

Il  07 agosto una delegazione  USB ha avuto un colloquio con il sindaco di Lucca , Tambellini Alessandro, in merito alla collocazione attuale dell’Agenzia delle Entrate.  Lo stesso si è mostrato disponibile a recepire le istanze da noi prospettate, e si è dichiarato favorevole affinchè la struttura dell’Agenzia delle Entrate ritorni in città a Lucca. 

A tal proposito ci ha illustrato il progetto di recuperare lo stabile denominato Campo di Marte, attuale sede della  struttura ospedaliera di Lucca, che ad inizio 2014 sarà trasferita in nuova sede.  Il progetto del Comune è quello di riunire i vari uffici, fra cui anche l’Agenzia del Territorio di Lucca, per creare una cittadella finanziaria fruibile ai cittadini e con un notevole risparmio di spesa per l’erario riguardo all’affitto.

Facciamo una  breve cronistoria per chi non ricordasse le vicende dell’Ufficio di Lucca, già note anche in cronaca sindacale. Ad oggi lo stesso si trova nel Comune di Capannori, in una zona industriale malservita, con parcheggi insufficienti, in prossimità  di un incrocio fra una strada provinciale  a grande scorrimento con un’altra strada molto trafficata, senza semafori  o strisce pedonali.  Una sola linea  di autobus extraurbano collega l’ufficio con la città, con due arrivi al mattino presto ed una partenza intorno all’ora di pranzo .

L’altro collegamento, fra l’altro a rischio soppressione, dista circa 800 metri e per raggiungerlo è necessario percorrere a piedi una stretta strada  fra i campi, senza marciapiede né illuminazione, costeggiata da due fossati e percorsa da auto ad alta velocità. Gli infortuni in itinere, regolarmente registrati, sono frequenti , mentre erano praticamente inesistenti quando l’ufficio era in città. Il parcheggio è insufficiente anche solo per gli impiegati. Inoltre le condizioni dello stabile sono inadeguate al suo uso, tanto che  gli attuali RLS si sono attivato con la competente ASL , che sta effettuando i rilievi circa la situazione dei  due immobili.

Già prima del trasloco dalla vecchia sede le preoccupazioni  avevano portato ad interpellare l’Amministrazione, tanto che il Direttore Regionale  pro tempore aveva sottoscritto una dichiarazione in cui assicurava che sarebbe stato presente il collegamento pubblico, alla data di attivazione dell’ufficio nella nuova sede.  Poiché così non era stato, in conseguenza delle proteste dei lavoratori la DRE aveva istituito per nove mesi un servizio navetta che effettuava una corsa giornaliera. 

Dopo di che, nonostante la pubblica  raccolte di firme , vari comunicati stampa ed anche un’assemblea cittadina, a cui ha partecipato anche l’amministrazione,  niente é cambiato e  la situazione è rimasta la stessa .

Nel frattempo però si è anche constatato che la vivibilità dell’immobile non è adeguata,  né come clima interno né come struttura dei locali, affollati e che non permettono nemmeno la tutela della privacy dei contribuenti.

L’Agenzia ha anche acquisito un piano del locale limitrofo, in uso ad Equitalia, ma anche qui i problemi sulla sicurezza sono notevoli.

 Il colloquio richiesto da USB con il sindaco di Lucca, dopo essere venuti a conoscenza della possibilità di rientro dell’ufficio nel territorio comunale, ha aperto un nuovo orizzonte. Ed anche se ci sarà da aspettare un po’, dopo quasi quattro anni che la situazione è in stallo e sia i colleghi che l’utenza soffrono disagi notevoli, riteniamo che porre le basi per una soluzione alla  problematica sia già un risultato notevole, anche considerando che cambiare una sede con quello che ne consegue (cambi di contratti, traslochi ecc.) non è un’operazione che si compie in pochi giorni.

Scarica il comunicato e la lettera alla DRE in fondo alla pagina.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni