Territorio - Anticipo del fondo 2011 e progressioni economiche

Roma -

Partiamo dalle buone notizie, il nuovo anno comincerà con circa 1.000 euro netti in busta paga relativi ad un anticipo della produttività di Agenzia - la cosiddetta quattordicesima - relativa all'anno 2011. Dopo 4 anni di insistenza l'amministrazione ha deciso di dare un anticipo sul fondo prima della sua costituzione definitiva così come da sempre avviene nelle altre Agenzie. Fine delle belle notizie.

La riunione con l'amministrazione è cominciata ripartendo le risorse derivanti dalle convenzioni con il MEF e del comma 165 relative all’anno 2011 tra dirigenti e lavoratori delle aree funzionali e  come l'anno scorso è stata determinata nell’8% per la dirigenza e nel 92%per i lavoratori. Anche quest'anno non abbiamo accettato questa ripartizione impari rispetto al numero di dirigenti che è circa il 4% del personale ai quali non può essere assegnato il doppio rispetto a quello che prendono i lavoratori considerato anche la diversità degli stipendi. Gli altri firmatari, cioè tutti gli altri sindacati, si sono adoperati a spiegarci che con le leggi attuali non era possibile fare altrimenti a causa dei blocchi dei tetti di spesa. Ma se negli ultimi anni non si fosse continuato a destinare alla dirigenza una quota sproporzionata e si fosse scelto di aumentare la quota dei lavoratori oggi non avremmo questo problema perché il tetto sarebbe stato notevolmente più alto.

A proposito di tetti, come USB abbiamo continuato a chiedere l'utilizzo dei 4,5 milioni del 2010 per un ulteriore passaggio di fascia economica, ma siccome si è alzato un coro unanime contrario a questa proposta, anche da parte di chi sino allo scorso aprile lo aveva condiviso con noi, abbiamo chiesto di distribuire questi 4,5 milioni ai lavoratori che non riceveranno il passaggio di fascia economica in modo da fissare anche per  loro un tetto di spesa nel 2010 che potesse rendere possibile un futuro passaggio di fascia, anche questa proposta non è passata al tavolo  rendendo sempre più difficile il completamento dei passaggi

Non era però ancora tutto perduto perché all'ultimo punto dell'ordine del giorno c'era il completamento dei passaggi economici a partire dal 2012: Perché non invertire l'ordine del giorno e parlare subito di questa importantissima questione? Anche qui la risposta unanime è stata negativa e si è cominciato a parlare di riconoscere subito un'indennità per i Conservatori, utilizzando 330.000 euro del fondo dei lavoratori e neppure un euro dall'agenzia in modo da poi essere trasformata, con il passaggio alle Entrate, in posizione organizzativa a tutti gli effetti.. Invece di ipotecarie il futuro per una progressione economica per tutti laddove ci sono tutti gli strumenti normativi ed i soldi per farlo ci si preoccupa di sistemare 132 conservatori con accordi a dir poco discutibili, fregandosene di tutti gli altri.

L'amministrazione ha poi annunciato di voler pagare il disagio a chi è uscito in sopralluogo per le rendite presunte dandogli 20€ lordi per giornata di sopralluogo rispetto ai 15€ previsti dagli accordi degli anni passati. Ben 5€ lordi al giorno. Come USB abbiamo sollecitato il rimborso delle spese dei danni provocati alle auto personali utilizzate per le missioni e non risarciti dell'assicurazione.

Inoltre si vorrebbero premiare gli uffici che hanno fatto più pratiche di rendite presunte, utilizzando, ovviamente, sempre e soltanto i soliti soldi dei lavoratori.

Morale della favola. I dirigenti dal 31 luglio 2011 hanno ceduto le responsabilità da Conservatori senza perdete un euro e a pagare le nuove responsabilità ci devono pensare i lavoratori. C'è la possibilità di fare un accordo poter completare le progressioni ma non possiamo impegnare su questo le Entrate mentre invece è auspicabile farlo per le posizioni organizzative. Si vogliono riconoscere nuovi impegni dei lavoratori nella lotta all'evasione immobiliare utilizzando sempre e soltanto gli stessi soldi dei lavoratori. Scusateci se noi a questo gioco al massacro non ci stiamo e non firmiamo con gli altri i relativi accordi. La discussione è stata rinviata tra una decina di giorni.

Scarica gli accordi sottoscritti il 30 ottobre 2012 presso l'Agenzia del Territorio in fondo alla pagina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni